Banner

Nuoto Salvamento : Comunicati


Report Campionati Italiani Assoluti
Pubblicato da Giampaolo Arienti il 05/06/2019 alle ore 15:26:40

Otto giorni di gare (tra il 25 Maggio e l’1 Giugno), per giocarsi Titoli Assoluti in piscina e in mare, Scudetto Nazionale, e Titoli di Categoria in mare.
Si comincia dal Campionato Italiano Estivo Assoluto in piscina del 25 e 26 Maggio (con 300 atleti partecipanti di 44 società), dove la squadra si presenta con 8 atleti per competere in 7 prove individuali e 9 di staffetta. Qui arrivano le prime conferme.

Molto bene la prova individuale di Luca Daceva che nei 200 mt. Super Lifesaver migliora il suo personale portandolo a 2’23”22 che rappresenta anche il nuovo Primato Sociale categoria Cadetti e Assoluto. Miglioramento anche per Gaia Leone che nei 100 mt. Manichino con Pinne e Torpedo porta il suo personale a 1’07”47 siglando il nuovo Primato Sociale categoria Senior.
Ottime prestazioni arrivano anche dalle staffette: la 4x25 mt. Manichino femminile (Lori, Leone, Manni, Caruso) con il crono di 1’40”56 segna il nuovo record Societario; la stessa staffetta al maschile (Bellan, Barbieri, Baldasso, Daceva) eguaglia il record al centesimo (1’25”54); la staffetta 4x50 mt. mixed Pool Lifesaver abbassa di oltre 15” il vecchio Primato Sociale portandolo a 2’14”10 (atleti: Leone G., Daceva, Barbieri, Lori); la Line Throw femminile (Caruso – Lori) raggiunge un inatteso 6° posto assoluto.

I primi due giorni di gare in piscina si concludono con buon 26° posto in classifica tra le Società civili e un 28° nella Generale.

Si passa quindi al 27 Maggio; giornata dedicata al Campionato Nazionale a Squadre – Scudetto 2019 che assegna premi alle prime tre Società classificate della serie A, B e C. Presenti 234 atleti di 23 società. Mattina dedicata alle prove in piscina, e pomeriggio a quelle al mare; un solo atleta iscritto per ogni gara al maschile e al femminile.

In vasca gli atleti si difendono bene: Giacomo Baldasso nuota un buon 1’01”96 nei 100 mt. Manichino con Pinne e Torpedo. Simone Barbieri lima qualche decimo al suo primato personale nei 100 mt. Manichino con Pinne (54”42). Gianluca Bellan abbassa il suo primato stagionale nei 50 mt. Trasporto Manichino portandolo a 35”00 e registrando il nuovo Record Sociale categoria Senior e Assoluto. Giada Caruso arriva a soli 15 centesimi dal tempo di qualificazione ai Campionato italiani Assoluti nei 50 mt. Trasporto Manichino (41”45).

Ci si trasferisce quindi in mare dove, nonostante le condizioni meteo decisamente complicate i ragazzi danno il meglio di sé. Muta consigliata per gareggiare perché la temperatura dell’acqua è intorno ai 15° C e quella esterna non supera i 18°C. Ma il gruppo del Genova Nuoto, temprato dal Mar Ligure, affronta le gare in costume. Ottime le prove di tutti.

Al maschile:

  • Giacomo Baldasso è 3° nella finale assoluta di Board Race e 15° nella finale di Beach Flags.
  • Simone Barbieri arriva 8° nella finale di Frangente.
  • Gianluca Bellan è 5° nei 90 mt. Sprint.
  • Luca daceva 9° nell’Oceanman.
Al femminile:
  • Giada Caruso è 7^ nel Frangente.
  • Gaia Leone 8^ nella finale di Board race e 12^ assoluta nel Beach Flags.
  • Laura Lori 4^ nei 90 mt. Sprint
Al termine della giornata, la squadra del Genova Nuoto con 99,25 punti vince il Campionato di Serie C, precedendo l’Interamnia Fitness con 95 punti e la Polisportiva Uisp River Borgaro con 81,25 punti.

Il 28 e il 29 Maggio sono dedicati al Campionato Italiano Assoluto Surf Lifesaving. In campo 250 atleti di 34 società. Le condizioni meteorologiche, se possibile, peggiorano. La muta diventa obbligatoria perché la temperatura dell’acqua continua a scendere così come quella esterna. La pioggia cade incessantemente e l’organizzazione è costretta a sospendere le finali del 28 per motivi di sicurezza, per recuperarle poi il giorno seguente obbligando alcuni a gareggiare senza soluzione di continuità per tutto il 29 maggio. Al gruppo si aggiungono due atleti, Samira Campora e Davide Leone, fondamentali per completare le staffette. Sotto la pioggia battente e un freddo quasi invernale, arriva la prima medaglia. La staffetta 4x90 mt. Sprint femminile (Leone, Caruso, Campora, Lori) sale sul terzo gradino del podio mettendosi al collo una medaglia di bronzo davvero storica.
  • Giacomo Baldasso effettua quasi tutti i turni eliminatori e le finali delle gare individuali e delle staffette, il 29 maggio. Alla fine è 12° in Board Race, 7° in Beach Flags e 12° nell’Oceanman
  • Simone Barbieri è 10° a Frangente
  • Gianluca Bellan 7° nei 90 mt. Sprint
  • Giada Caruso 17^ nel Frangente
  • Luca Daceva 13° nella Board Race
  • Gaia Leone 17^ Board Race e 13^ in Beach Flags
  • Laura Lori 5^ nei 90 mt. Sprint
La staffetta torpedo femminile si classifica 6^ in finale A (Leone, Caruso, Lori, Campora), quella maschile è 11^ (Daceva, Barbieri, Bellan, Baldasso); la Oceanman 9^ (Daceva, Baldasso, Barbieri, Bellan); la staffetta tavola femmine è 9^ (Loene, Lori), la maschile è 1^ in finale B; la staffetta sprint maschile giunge al 6° posto in finale B.

Con 22 finali centrate tra prove individuali e di staffetta, il team del Genova Nuoto, con 114,964 punti raggiunge un incredibile 10° posto in classifica tra le Società civili e si ritrova 11^ nella classifica Generale. Mai così in alto.

Gli ultimi tre giorni di gare (dal 30 Maggio all’1 Giugno) hanno portato sulla spiaggia di Misano Adriatico tanti giovani atleti agguerriti pronti per giocarsi i titoli del Campionato italiano di Categoria Surf Lifesaving. Con loro è arrivato fortunatamente anche il bel tempo che ha permesso a tutte le squadre presenti nei giorni precedenti, di riscaldarsi un pochino le ossa. 800 atleti in rappresentanza 53 società si sono alternati su più campi gara contemporaneamente eseguendo turni eliminatori, semifinali e finali. La squadra del Genova Nuoto ha accolto anche l’ultimo gruppo arrivato per l’occasione e finalmente si è ritrovata al completo.

Sono 35 le finali raggiunte dai ragazzi in questi tre giorni, 3 gli atleti medagliati e una la coppa di società vinta:
  • Giacomo Baldasso con una conduzione di gara magnifica nell’Oceanman, si regala un bellissimo bronzo nella categoria cadetti. Inoltre è 4° nella finale di Beach Flags, 9° nella finale di Bard race e 4° nella finale B di Sprinte 14° nel Frangente.
  • Simone Barbieri afferra la medaglia di Bronzo nel frangente della categoria ragazzi ed è 10° nella finale internazionale Youth.
  • Samira Campora al suo primo Campionato Italiano è d’Argento nelle Beach Flags cadette femmine e 5^ nella finale internazionale youth.
  • Gianluca Bellan corre al 7° posto nella finale A dei 90 mt. Sprint categoria senior, un traguardo che suona come una vittoria considerando la presenza di atleti giunti dall’atletica. Manca in oltre per un soffio la finale di Board race senior.
  • Giada Caruso è 10^ nel Frangente categoria cadetti e 13^ nella Finale Internazionale Youth. 13^ anche nella Board Race.
  • Christian Conti 6° nella finale di Beach Flags ragazzi
  • Melissa Cotza 20^ nel Frangente e 10^ in Board Race categoria ragazzi
  • Luca Daceva 9° nel Frangente (gara che gli ha procurato un paio di denti scheggiati e un forte mal di testa) e 10° in Board Race cadetti
  • Elia Gallino è 9° nella finale di Board Race e 28° in quella di Frangente junior
  • Mosè Gallino, al termine di una gara sfortunata, purtroppo non va oltre la 15^ posizione nella finale di Board race ed è 21° nel Frangente cadetti.
  • Davide Leone approda in 22^ posizione in Frangente senior
  • Gaia Leone è 11^ nella finale di Board race, 10^ nel Frangente e 4^ in finale B nello Sprint della categoria più difficile: la senior
  • Laura Lori è 4^ in finale A nello Sprint, 5^ nella finale di Board race, 9^ nelle Beac Flags e 18^ a Frangente
  • Edoardo Macrì 10° in finale di beach Flags, 1° in finale B di Sprint, 10° nell’Oceanman e 8° nel Surfski cadetti
  • Margherita Manni è 20^ nella finale di Frangente senior
Molto bene anche Beatrice Gaviraghi, anche lei alla sua prima esperienza in un Campionato Italiano al mare, Amos Gallino, Samuele Scopelliti che ha perso settimane di allenamento a causa di un infortunio, Margherita Manni che nonostante la maturità e la poca preparazione, ha dato il massimo in ogni prova.

Il contributo di tutti ha permesso alla squadra cadetta (Lori, Daceva, Macrì, Caruso, Campora, Baldasso, Gallino M.) di tornare sul podio con un inatteso 3° posto (con 127,50 punti) dietro alla Sportiva Sturla (297,25 punti) e ai Nuotatori Milanesi (156,50 punti).

Molto bene anche la squadra senior (Bellan, Leone G., Lori, Manni, Leone D.) che ha raggiunto il 12° posto in classifica generale tra le grandi.


Gaia Barlocco